O Ponto de Encontro - Banner
Home Área Traduçõs - Area Traduzioni Artigo - Articolo
 

***** Artigo já em traduçăo por s.ermani- Articolo giŕ in traduzione da s.ermani*****03/09/12

Titolo: O Novísso Testamento: E se Jesus ressuscitasse mulher? - Un libro di Mário Lúcio Matias de Sousa Mendes
Autore: Antonio Danise
Collocazione: Libri/Livros



Mário Lúcio Matias de Sousa Mendes, piů noto come Mário Lúcio, nasce a Tarrafal, nel nord dell’isola di Santiago (Capo Verde), nel 1964. Nel 1984, grazie ad una borsa di studio, si trasferisce a Cuba, dove si iscrive alla facoltŕ di Diritto, all’Universitŕ dell’Avana. Fa ritorno a Capo Verde nel 1990, con la laurea in Diritto e tanta esperienza nel campo musicale, grazie ai numerosi contatti con gli artisti locali. Intraprende la carriera di avvocato e viene eletto in Parlamento, dove assume l’incarico di deputato per il PAICV dal 1996 al 2001.

Le sue due grandi passioni sono la letteratura e la musica. Nel 1992, insieme a Teté Alhinho, fonda il gruppo corale e acustico Simentera. Come scrittore si č distinto in vari generi letterari, dalla poesia al teatro al romanzo.

O Novíssimo Testamento č un’opera che rappresenta decisamente un salto di qualitŕ nella produzione letteraria di Mário Lúcio ma anche della letteratura capoverdiana e lusofona in generale.
Un romanzo fluviale, suddiviso in paragrafi e capitoli dove non viene mai utilizzato un punto. Si potrebbe dire che non arriva mai ad punto finale, ed anche nel testo, la storia al termine sembra ritornare alle prime pagine del libro.

L’opera si inserisce nel piů ampio panorama letterario tipico del realismo magico africano (uno dei maggiori rappresentanti del quale č il mozambicano Mia Couto), caratterizzato stilisticamente da giochi di parole, lunghe enumerazioni caotiche, circolaritŕ del tempo e trovate magiche che conferiscono a volte al romanzo un’aura di esilarante ironia.

L’autore ambienta la storia al tempo in cui Capo Verde č ancora una colonia portoghese. La narrazione inizia con un mistero difficilmente spiegabile: una donna sta morendo e il suo ultimo desiderio non č quello di ricevere la benedizione di un prete, ma quello di farsi fotografare, visto che un fotografo perpetua la vita e che non aveva mai avuto la possibilitŕ di essere ritratta nel corso della sua esistenza.

La nipote della donna morente si prodiga per trovare un fotografo ma al momento del flash la vecchia scompare, per ricomparire sotto altre forme quando la foto viene sviluppata. L’autorevole voce del prete decreta che il miracolo che si č appena compiuto consiste nel fatto che Cristo č ritornato sulla terra in un corpo di donna.

Il tutto si svolge inizialmente in un piccolo villaggio nel nord dell’isola di Santiago. Il luogo diviene, in breve, centro di pellegrinaggio dove accorrono fedeli, credenti e curiosi da ogni parte del mondo, tutti desiderosi di capire cosa ne č stato della donna, e anche di verificare di persona quanto diviene in poco tempo di dominio pubblico, e cioč che la donna č una sorta di reincarnazione di Gesů con le sembianze di una donna, per poter cosě chiedere un miracolo.

Da qui il titolo dell’opera: dopo il Vecchio Testamento, dove viene annunciata la venuta del Messia, dopo il Nuovo Testamento, dove si narra la vita, la morte e la resurrezione di Gesů, ecco il Nuovissimo Testamento, che dŕ conto di come Gesů risorge nel corpo di una donna, venuta per inaugurare La Terza Etŕ dell’Uomo.

Mi auguro che qualche editore si accorga presto di questo straordinario lavoro per proporlo al pubblico italiano.


Artigo năo disponível para a traduçăo - Articolo non disponibile per la traduzione

Voltar à página principal (em português) | Tornare alla pagina principale (in italiano)
Para sugerir um site | Colaborar
Contato | Forum